Green Economy" ed imprese eco-certificate, priorità in finanziamenti ed incentivi

  
Le imprese certificate EMAS, ISO 14001 ISO 50001 ed Ecolabel hanno priorità nell'accesso a incentivi e finanziamenti ambientali: lo prevede l'articolo 17 della legge 28 dicembre 2015, n. 221 ("Green Economy").
La disposizione, in vigore dal 2 febbraio 2016, nasce dalla volontà del Legislatore di promuovere l'adozione da parte delle imprese di sistemi di certificazione ambientale. Costituisce priorità nell'accesso a contributi, finanziamenti o agevolazioni in materia ambientale è il possesso di registrazione Emas (regolamento 1221/2009/Ce), il possesso di certificazione Uni En Iso 14001 nonché il possesso per un proprio prodotto o servizio del marchio Ecolabel Ue (regolamento 66/2010/Ce). Elemento di preferenza e infine anche il possesso di certificazione Iso 50001 relativa a un sistema di gestione razionale dell'energia.

Anche in materia di partecipazione agli appalti la legge "Green Economy" agevola le imprese certificate Emas o Uni En Iso 14001: esse beneficiano di riduzioni percentuali della cauzione da presentare a corredo dell'offerta di partecipazione all'appalto (articolo 75, comma 7, Dlgs 163/2006).

Commenti

Post più popolari

Pubblicata la direttiva 2014/68/UE sulle attrezzature a pressione

Seveso III, Ispra presenta due "app" per stabilimenti a rischio