Sicurezza e cantieri: 18/08/15 attive le modifiche della legge Europea 2014 al D.Lgs. 81/2008


Con riferimento all’infrazione rilevata dalla Commissione  europea - Caso EU Pilot 6155/14/EMPL – e alle disposizioni del Testo Unico in materia di salute e sicurezza dei lavoratori nei cantieri temporanei o mobili, la Legge Europea 2014 n. 115 del 29/7/2015, pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 3 agosto, adegua il nostro ordinamento agli obblighi europei.
Viene infatti cancellata una modifica introdotta dal cosiddetto “decreto del fare” (Decreto-legge 21/06/2013, n. 69 recante “Disposizioni urgenti per il rilancio dell'economia” convertito con modificazioni dalla Legge 9/08/2013, n. 98) in relazione al campo  di applicazione (art. 88) del Titolo IV del D. Lgs. n. 81/2008.
Con la cancellazione della modifica del Decreto del Fare, cambia la lettera g-bis) del comma 2 dell’articolo 88 del Testo Unico:
versione posteriore al Decreto del Fareg-bis) ai lavori relativi a impianti elettrici, reti informatiche, gas, acqua, condizionamento e riscaldamento, nonché ai piccoli lavori la cui durata presunta non è superiore a dieci uomini-giorno, finalizzati alla realizzazione o alla manutenzione delle infrastrutture per servizi, che non espongano i lavoratori ai rischi di cui all'Allegato XI
    
versione attuale secondo la l. 115/2015g-bis) ai lavori relativi a impianti elettrici, reti informatiche, gas, acqua, condizionamento e riscaldamento che non comportino lavori edili o di ingegneria civile di cui all'allegato X
In definitiva con questa modifica, attiva dal 18 agosto 2015, si torna alla versione del comma 2 dell’articolo 88 del TU precedente alle modifiche del Decreto-legge 21/06/2013, n. 69 recante “Disposizioni urgenti per il rilancio dell'economia”.

Commenti

Post più popolari

Pubblicata la direttiva 2014/68/UE sulle attrezzature a pressione

Seveso III, Ispra presenta due "app" per stabilimenti a rischio